La mia proposta per il quoziente familiare

La Legge Regionale 32 del 2001 regola gli interventi a sostegno della Famiglia.

Oggi è necessario definire l’ammontare degli stanziamenti regionali necessari per la concessione, sulla base del quoziente sociale e familiare, di contributi diretti a:

  • Favorire l’accesso ai servizi educativi e formativi della prima infanzia e della infanzia.
  • Sostenere il diritto agli studi primari, secondari e universitari.
  • Favorire la diffusione delle attività sportive e culturali da parte dei giovani.
  • Favorire l’assistenza familiare.
  • Concedere agevolazioni tariffarie sui servizi di trasporto pubblico.

E’ inoltre necessario definire dettagliatamente i parametri del Quoziente Sociale e Familiare sulla base dei seguenti criteri:

  • Reddito complessivo del nucleo familiare al netto dell’IRPEF
  • Numero dei componenti del nucleo familiare, ivi compresi figli concepiti, adottivi o in regime di affidamento nonché altri soggetti a carico
  • Numero dei componenti del nucleo familiare con età inferiore a 26 anni
  • Presenza di soggetti ultrasessantacinquenni non autosufficienti ovvero parzialmente non autosufficienti
  • Presenza di soggetti portatori di handicap
  • Condizione lavorativa dei componenti del nucleo familiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *